Cerca
  • Andrea Pietropoli

Lombalgia aspecifica

E' la principale causa di dolore nelle persone

Il dolore alla schiena lombare si divide in specifico ed aspecifico, qui tratteremo del dolore aspecifico, ovvero non attribuibile a una causa nota e rappresentante il 90–95% dei casi di LBP (lombalgia).


Triage diagnostico

Il triage diagnostico è usato per classificare i pazienti in una delle tre categorie: LBP non specifico, radicolopatia/sciatalgia o LBP specifico.

1 - Raccolta dell'anamnesi ed esame fisico per identificare i pazienti con condizioni specifiche come causa del LBP; anche con il questionario OMPQ.

2 - Esame neurologico per identificare il dolore radicolare/radicolopatia incluso il test di sollevamento della gamba tesa e la valutazione della forza, dei riflessi e della sensazione, solo tre linee guida raccomandano una valutazione che includa anche la palpazione, la valutazione della postura e il test del range di movimento spinale.

3 - Raccomandazioni per la valutazione dei fattori psicosociali, o bandiere gialle, per identificare i pazienti con prognosi sfavorevole. Strumenti di screening: STarT Back e Orebro


Indagini diagnostiche approfondite tramite imaging (radiografie risonanze TAC...)

Tutte le linee guida sconsigliano l'uso di imaging di routine per pazienti con LBP aspecifico. La maggior parte delle linee guida raccomanda che l'imaging debba essere preso in considerazione solo se sono presenti segnali di pericolo e suggeriscono l'imaging quando è probabile che i risultati cambino o dirigano il trattamento o se il dolore persiste oltre 4-6 settimane.

Bandiere rosse: Malignità Storia di malignità (ad esempio, cancro, neoplasia); Perdita di peso inaspettata; Frattura Trauma significativo; uso prolungato di corticosteroidi; Febbre infettiva; HIV.

Bandiere gialle: convinzione che il dolore e l'attività siano dannosi; Preferenze di trattamento che non si adattano alla migliore pratica (ad esempio, trattamenti passivi rispetto a trattamenti attivi); Mancanza di supporto sociale.


Trattamento

La maggior parte delle linee guida consiglia di evitare il riposo a letto per i pazienti con LBP acuto e quattro linee guida raccomandano per qualsiasi durata dei sintomi.

Raccomandazioni sulla rassicurazione o consigli per i pazienti con LBP aspecifico; consigli per mantenere le normali attività; rassicurare il paziente che il LBP non è una malattia grave indipendentemente dalla durata dei sintomi o rassicurare i pazienti con LBP acuto dalla prognosi favorevole

L'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per pazienti con LBP acuto e cronico .

Consigliare l'invio a uno specialista se non ci sono miglioramenti dopo un periodo di tempo che va da 4 settimane a 2 anni.

Le raccomandazioni sui trattamenti invasivi (ad esempio, iniezioni, chirurgia e denervazione a radiofrequenza) per LBP aspecifico sono state identificate in 8 linee guida. Di questi, cinque linee guida raccomandano contro l'uso di iniezioni per LBP non specifico. Inoltre, quattro linee guida raccomandano contro la chirurgia o la denervazione a radiofrequenza per LBP non specifico. Al contrario, tre linee guida raccomandano la denervazione a radiofrequenza per il mal di schiena cronico; tuttavia, due linee guida raccomandate solo in circostanze rigorose come la mancanza di miglioramento dopo un trattamento conservativo, una risposta positiva a un blocco del nervo del ramo mediale e dolore alla schiena da moderato a grave. Alcune linee guida raccomandano un intervento chirurgico per il mal di schiena cronico dovuto a ernia del disco o instabilità spinale e disturbi degenerativi comuni.

Le raccomandazioni per la riabilitazione multidisciplinare sono state identificate in nove linee guida; approvare l'uso di un approccio cognitivo comportamentale; raccomandare solo se vengono identificati fattori psicosociali.

Tutte le linee guida di pratica clinica hanno fornito raccomandazioni per la terapia fisica, con LBP cronico. Esercizi acquatici, stretching, back school, approccio agli esercizi McKenzie, yoga e tai-chi e modalità di programmi progettati individualmente, esercizi a casa supervisionati ed esercizi di gruppo. Le linee guida fornivano raccomandazioni incoerenti sulla terapia fisica (tecar ecc) per il mal di schiena acuto.

Raccomandazioni per la manipolazione spinale e nove linee guida ne consigliavano l'uso. Utilizzare la manipolazione in aggiunta alle normali cure.

Consiglia l'uso dell'agopuntura per il 50% delle linee guida, ma il 50% delle altre linee guida non la consiglia.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti